FISHING FOR LITTER

Fishing for litter, Puglia. 1200 kg di rifiuti recuperati. 12 aprile 2019
Marine Litter, recuperati dal mare di Puglia 1200 kg di rifiuti, durante la pesca a strascico, tra i mesi di novembre e marzo. Il “Molfetta Fishing for Litter” nasce come progetto sperimentale da una collaborazione tra la Regione Puglia, Corepla, Ager e Arpa Puglia, soggetti firmatari di un protocollo per incentivare la raccolta degli imballaggi in plastica e agire sui rifiuti raccolti in mare.  “Vogliamo proteggere il nostro meraviglioso mare dalla plastica e dall’inquinamento. Dopo l’ordinanza che vieta l’utilizzo della plastica nelle spiagge pugliesi, oggi ho un’altra bella notizia da darvi. I nostri pescatori ci aiuteranno a recuperare la plastica che raccolgono con le reti durante la loro attività. E noi li aiuteremo a riciclarla”, ha dichiarato il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano.

I pescatori di nove imbarcazioni pugliesi, coinvolti nel progetto “Molfetta Fishing for Litter“, hanno recuperato 1200 kg di rifiuti durante le loro attività di pesca a strascico. Di questi 1.200 kg di rifiuti raccolti e selezionati presso il centro ASM (Azienda dei  servizi municipalizzati) di Molfetta, ne sono stati esaminati più di 400. Il campione analizzato era così distribuito: 44% plastica non imballaggio, come reti da pesca, reti di cantiere e reti per mitili; 40% altre frazioni, di cui: 27% stracci, corde in canapa, ecc.; 16% imballaggi in plastica, di cui: 9% film, 3 % bottiglie e flaconi, 1% polistirolo espanso, 0,03% piatti e bicchieri. Tutto il materiale raccolto, selezionato per tipologia di plastica, è stato poi inviato ad un centro di riciclo per valutarne l’effettivo impiego come materia prima seconda. Il protocollo si propone di incentivare, su tutto il territorio regionale, la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e le attività di “Fishing for Litter”, al fine di monitorare le quantità e le tipologie di rifiuti provenienti dalle imbarcazioni e scaricati in uno o più porti della Regione. “Fishing for Litter”  è stato avviato anche a Barletta e a breve sarà esteso a Manfredonia, Brindisi, Castellaneta e Porto Cesareo. Tali Comuni saranno inoltre protagonisti di un contest sulla raccolta degli imballaggi. La competizione ha l’obiettivo di prevenire l’abbandono dei rifiuti e sensibilizzare residenti e turisti alla raccolta e al riciclo degli imballaggi in plasticai. Il Comune che avrà registrato il maggior incremento percentuale di raccolta degli imballaggi in plastica rispetto a un mese “campione”, vincerà la sfida, aggiudicandosi  un parco giochi in plastica riciclata per la cittadinanza.

One comment

  1. L’iniziativa sicuramente è positiva. Una considerazione: si fa la stessa fatica a fare la raccolta differenziata o abbandonare le plastiche. Forse è più rischioso abbandonare, forse anche manca una certa mentalità civica che dev’essere insita in noi stessi!! Indubbiamente il parco giochi in plastica riciclata è un buon esempio. Ritengo però che sia il classico comportamento che gli adulti hanno con i bambini capricciosi. Gpaolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.