IL CENTRO SERVIZI E LA PARTECIPAZIONE

Movità 22-2008 del 18 giugno

Venerdì 13 giugno scorso, si è svolta l’assemblea ordinaria dell’associazione che gestisce il Centro Servizi per il Volontariato del FVG. Erano presenti una ottantina di associazioni su oltre 500 che sono socie del sodalizio.
L’assemblea ha discusso e approvato il bilancio consuntivo 2007 e quindi il programma per il 2008 e il bilancio preventivo. Quest’ultimo è passato con 51 voti favorevoli (circa il 10% dei soci), due contrari e alcuni astenuti. Una partecipazione molto bassa, in linea con gli incontri provinciali di preparazione dell’assemblea che hanno coinvolto non più di cento associati, che è indice di un rapporto difficoltoso tra CSV e associazioni, su cui è necessario riflettere.
Non sono mancati gli apprezzamenti e i ringraziamenti, di rito e non, per il lavoro svolto dal consiglio direttivo e dalla struttura operativa del centro servizi, tuttavia il dibattito, pur nei toni civili e costruttivi che è opportuno caratterizzino il mondo del volontariato, ha sollevato diverse questioni e evidenziato criticità e malumori tra i soci.
Ci sono stati forti richiami alla necessità di una migliore organizzazione, per superare alcuni ritardi e alcune “confusioni” nelle procedure. Molto dibattuta la questione dei 700.000 euro destinati dal CoGE a “progetti speciali” delle associazioni e che, nel preventivo, figurano in un fondo unico che comprende anche i progetti del CSV: forte la richiesta di fare chiarezza e il malumore per l’ulteriore riduzione delle risorse destinate alle associazioni. È stata evidenziata anche una mancanza di programmazione e di chiarezza sui criteri con cui queste risorse sono distribuite: aumentando il numero di associazioni che fanno domanda di contributo, è fondamentale una riflessione seria e trasparente su come orientare le inevitabili scelte.
Una delle questioni su cui è importante riflettere è la mancata relazione all’assemblea sull’esito del confronto avvenuto negli incontri provinciali. Sostanzialmente in assemblea sono stati esposti e messi in votazione gli stessi documenti presentati negli incontri preparatori, senza quindi recepire le molte e importanti indicazioni emerse, così che la partecipazione delle associazioni di volontariato nel definire il programma per l’anno in corso, si è ridotta, purtroppo, a ratificare quanto scritto dal direttivo e ad un impegno generico del presidente Raimondo a tenere conto dei vari suggerimenti. Chi garantisce il recepimento della volontà dell’assemblea?
Il MoVI, sollecitato da questa incertezza, ha proposto all’assemblea una mozione, con lo scopo di richiamare il direttivo ad una maggiore attenzione alla partecipazione e al rispetto degli impegni stabiliti dall’assemblea su questo tema in precedenti occasioni e con alcune richieste per cominciare a dare concretezza. La mozione, è stato detto in assemblea, integra il programma approvato e ne entra a far parte formalmente.
Per superare l’attuale fase del Centro Servizi e dare una risposta seria ai malumori e alle difficoltà che stanno emergendo, crediamo che la strada da seguire sia proprio quella di un diverso modo di lavorare: un modo nuovo che parta da una maggiore e reale collegialità e da una condivisione delle scelte (attivando tavoli di concertazione e coordinamenti locali e con un serio coinvolgimento e ascolto dei volontari), avviando una comunicazione meno formale e facendo circolare, senza nascondersi continuamente dietro la riservatezza, le riflessioni e le informazioni sull’attività del CSV. Avendo il coraggio, se davvero si è scelta la strada della trasparenza, di un sereno confronto e di una verifica costante delle azioni e dei programmi.
Questa, secondo noi, una strada possibile per costruire un progetto per il Centro Servizi capace di esprimere un pensiero alto sul volontariato, che non resti solo nelle “premesse” di documenti ben scritti, ma si concretizzi in azioni e programmi chiari, condivisi e significativi per il volontariato di oggi e di domani.

La mozione può essere scaricata da http://movi.fvg.it/notizie/MozioneCSV13giugno08.pdf.


La redazione di Info-MoVI


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.