Immigrazione: a chi giova?

L’immigrazione è uno dei temi che tante persone considerano un tabù o peggio ancora lo affrontano come se fossero in uno stadio dove le opposte tifoserie si insultano. Ritengo ci siano diverse questioni da conoscere e comprendere prima di lanciarsi in qualunque giudizio o proposta fattiva, senza minimamente comprendere di esserne vittime (con modalità e strumenti diversi) proprio come gli stessi immigrati. Quando si vedono centinaia di bare allineate in un hangar o le immagini dei naufragi nel canale di Sicilia, è naturale un moto di pietà verso chi, sognando una vita diversa, ha trovato la morte. Ed è altrettanto naturale e doveroso prestare soccorso ai naufraghi. E’ un obbligo del diritto marittimo sancito e in vigore sia in contesto di guerra (Convenzioni di Ginevra e allegati Protocolli), che di pace. Rispetto dunque alla campagna di disinformazione su chi presta soccorso – che secondo qualche disinformato – sarebbe perseguito penalmente per ‘favoreggiamento alla clandestinità’, non vi è nulla di più insussistente. Anzi, il non soccorso dei naufraghi diverrebbe immediatamente reato di omissione di soccorso. Ma procediamo per gradi, per inquadrare il tema, dal momento che inevitabilmente, quando si parla di immigrazione, si accende la retorica dei diritti umani, per cui si finisce con il fare di tutte le erbe un fascio: “sono disperati che fuggono dalla morte, dalle guerre nei loro paesi, e che devono invece vedersi riconosciuti tutti i diritti umani.” A costo di sembrare dura, vorrei però fare riflettere su due punti nevralgici: innanzitutto sul fatto che spesso quelle guerre da cui si fugge sono finanziate e alimentate, quando non direttamente condotte con l’ausilio anche Italiano (si pensi alla Libia o al finanziamento dei terroristi, chiamati con il termine artificiale di ribelli, in Siria). In secondo luogo, c’è un paradosso: quelle stesse guerre alle quali partecipiamo (direttamente o con sostegno politico ed economico), sono spesso giustificate – nonostante si tratti di palesi violazioni dell’articolo 11 della nostra Costituzione – proprio con la cosiddetta difesa dei diritti umani.

leggi tutto di ferr ferrarese

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.