Mai soli, ma sempre accompagnati

A Coseano da diversi anni è attivo un servizio di volontariato per aiutare chi non è autonomo nei trasporti e ha bisogno di una mano per commissioni o visite. Un’iniziativa di solidarietà che ha lo scopo di combattere l’isolamento, in particolare degli anziani, creando reti e occasioni di aggregazione.
Sfortunatamente, il Covid-19 ha reso questa sfida ancora più difficile e l’isolamento è diventato un modo per proteggersi dalla pandemia.
La solitudine degli anziani è un’altra epidemia di natura socio-psicologica, che purtroppo ha gravi conseguenze per la salute mentale e fisica. L’interazione sociale ci “mantiene giovani” e in salute, rispondendo anche ad alcuni bisogni di base (come protezione, sicurezza e appartenenza) che aumentano con l’età.
Il Coronavirus ha quindi colpito nell’animo i più anziani ma i volontari sono riusciti a restare svegli e attivi creando un con-tatto gentile che non li faccia sentire soli. Durante il 2020 infatti, è rimasto attivo il progetto di prossimità promosso dal Comune di Coseano in collaborazione con il Movimento di Volontariato Italiano del FVG, che ha consentito a 6 anziani di essere accompagnati a strutture sanitarie per visite ed esami o per qualche commissione. Si tratta di persone che per diversi motivi non possono contare sull’aiuto di familiari vicini e hanno problemi a muoversi in autonomia.
Il loro diritto alla salute e di curarsi è stato garantito, grazie all’impegno di 3 volontari di Coseano affiancati da altri volontari di altri comuni della collinare, che hanno messo a disposizione il proprio tempo, affiancando e sostenendo queste persone,consentendogli di spostarsi e incoraggiandoli a fare quello che è loro possibile. Il diritto alla mobilità riguarda tutti, anche chi non possiede un’auto o non la può utilizzare.
I volontari del comune non sono stati sempre sufficienti per coprire tutte le necessità di accompagnamento e la solidarietà “collinare” ha permesso di non lasciare a piedi i nostri anziani: per questo motivo il progetto cerca di far crescere la rete di solidarietà del territorio, e cerca nuovi volontari che possano dare una mano, ognuno secondo le proprie disponibilità di tempo e capacità e rafforzare così il gruppo locale.
Tutti possono contribuire alle attività del MoVI, se vuoi sapere come aiutarci a far sentire i nostri nonni meno soli, contattaci al 0432 943002 o scrivici a segreteri@movi.fvg.it.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.