Tutti diversi tutti protagonisti

Non sono un’anomalia della società, qualcosa di esterno. Sono parte della società stessa, sono parte di noi. Stiamo parlando dei disabili, di quel folto popolo per cui, molto spesso, compiere azioni per noi semplicissime e di routine è invece complesso e faticoso. Sono coloro che riescono ad affrontare il tran tran quotidiano nonostante le barriere architettoniche, la carenza di servizi e i pregiudizi della gente. Sono tanti giovani che seppur limitati nelle abilità corporee riescono a vincere medaglie nel basket come nella corsa, e a dare nelle Paralimpiadi il più grande spettacolo non solo sportivo, ma di volontà ed etica. Nella ricorrenza della giornata dedicata alla disabilità dello scorso dicembre il motto  era “Tutti diversi… Tutti protagonisti. Rompi le barriere ed apri le porte per realizzare una società inclusiva per tutti!”, Un tema di riflessione ma anche uno sprone, un incitamento ad allontanare ogni forma di discriminazione per promuovere la piena integrazione dei disabili nella nostra società difendendo i loro diritti e promuovendo soluzioni per facilitare la loro vita quotidiana, come strutture e viabilità a misura di carrozzina.Il nostro Paese fatica ancora ad adeguarsi ai soggetti con seri problemi motori o limitazioni di altro genere come dimostrano i dati forniti dall’Istat  sull’integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado statali e non statali per l’anno scolastico 2011-2012. Viene registrato che circa il 9% delle famiglie con alunni con disabilità ha presentato ricorso al Tribunale civile o amministrativo per ottenere un aumento delle ore di sostegno e che nel Mezzogiorno gli alunni con disabilità risultano più svantaggiati. Alle elementari e medie la quota di famiglie meridionali che ha fatto ricorso per le ore di sostegno è circa il doppio rispetto a quella del Nord (nella scuola primaria rispettivamente 12,7% e 6%; nella scuola secondaria di primo grado rispettivamente 11,5% e 4,3%).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.