Diamo i numeri, ma non è una lotteria

Movità 20-2011 del 23 settembre

Quattro miliardi nel 2013 e 20 miliardi nel 2014. È il risparmio previsto attraverso tagli al settore dell’assistenza dall’ultima finanziaria approvata. Una cifra considerevole, se rapportata al valore complessivo della manovra che per il 2013 è di 53 miliardi. A questo si aggiungono tagli più o meno della stessa entità per i trasferimenti agli enti locali.  La spesa per la difesa si aggira sui 20 miliardi annui e comprende, per esempio, 13 miliardi per 131 nuovi aerei da attacco,  di cui 2 miliardi da spendere già nel 2012.
Non siamo ingenui e siamo consapevole che risparmi sono necessari, inevitabili. Ma crediamo che sia un diritto di tutti noi, ma soprattutto un dovere, capire bene cosa c’è dietro a questi numeri che non hanno a che fare con qualche lusso da evitare ma che avranno invece una pesante ricaduta su tutte le famiglie e sulle persone fragili in particolare.
Capire per alimentare un dibattito necessario, per valutare se ci sono altre scelte possibili, per fare proposte e pressioni. Perché nei momenti difficili tutti dobbiamo dare un contributo, certo. Che sia un contributo consapevole.

La redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.