LA CRISI ECONOMICA: INCONTRO PUBBLICO DELLA CASA DEL VOLONTARIATO DI SAN DANIELE

Movità 18-2009 del 20 maggio

Martedì 19 maggio 2009, presso la Casa del Volontariato di San Daniele del Friuli, si è svolto l’incontro dal titolo “La crisi economica e le sue ripercussioni nel nostro territorio”, per un confronto tra volontari e rappresentanti di alcune categorie del commercio e artigianato.
Il dato più significativo che tutti gli osservatori hanno riportato è una indiscutibile riduzione del potere di acquisto delle persone e delle famiglie collegato ad una flessione di tutte le attività economiche. Ci sono misure di aiuto e sostegno anche pubbliche (cassa integrazione anche per i piccoli, incentivi vari), ma rischiano di essere solo un tampone se non saremo capaci di una revisione profonda del sistema produttivo, degli stili di vita e dell’organizzazione della nostra società.
La crisi può e deve essere un’occasione per rimettere al centro valori importanti, superando una certa mentalità “consumistica”, purtroppo ben radicata, che ha spinto a creare sacche di spreco e l’abitudine a perseguire il maggior benessere per il singolo a scapito della collaborazione e del bene comune.

Il volontariato e la beneficenza ci sono per le emergenze ma, è stato detto, questo non deve esonerare il “pubblico” dal farsi carico di questi problemi ne degenerare in mero assistenzialismo che svalorizza la persona e non ci aiuta a cambiare il sistema rimuovendo alla radice i meccanismi che creano disagio e povertà. 
Se dunque sembrano difficili le soluzioni, proprio la crisi ci obbliga a non accontentarci delle strade semplici. Chi l’ha detto che si viva più felici con tutti questi beni e consumi o magari si potrebbe vivere meglio con meno?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.