Mamma, torna a scuola con me

Il progetto “Mamma, torna a scuola con me!” ,offre un’occasione preziosa per le mamme maghrebine di imparare l’italiano, e per i loro figli di imparare l’arabo. Tutto questo, congiuntamente a un doposcuola per aiutare i bambini nei compiti, è un servizio offerto in maniera totalmente GRATUITA. Per tale ragione è un’opportunità che merita di essere conosciuta e quindi diffusa il più possibile. I corsi si terranno presso la Scuola Primaria “Di Donato”, a Roma, in Via Bixio, 85.

Con il progetto“Mamma: torna a scuola con me!” l’associazione CGIM – Cantieri dei Giovani Italo-Marocchini intende realizzare un’iniziativa unica nel suo genere in Italia. Il progetto si svolgerà contemporaneamente in due importanti città del Lazio, Roma e Frosinone, e si rivolgerà in particolare alle comunità immigrate dei paesi arabofoni. L’intento è quello di rispondere a bisogni sociali fortemente sentiti da queste comunità immigrate, ma anche cruciali per rendere possibili dei reali percorsi di integrazione con la società italiana. In primo luogo saranno realizzati corsi di italiano in grado di promuovere l’apprendimento della lingua da parte delle donne nord africane, una delle fasce di popolazione straniera che troppo spesso rimane esclusa dai corsi di italiano tradizionali.Inoltre si intende offrire ai figli di queste donne, nati in Italia o arrivati nel paese da giovanissimi, che quindi non hanno mai frequentato le scuole nel paese d’origine, l’opportunità di apprendere la lingua e la cultura araba, evitando così di perdere le proprie radici culturali.  A questi stessi minori si darà inoltre la possibilità di avere un valido aiuto allo studio attraverso un dopo scuola pomeridiano. Ricordiamo infatti che i figli di molti immigrati non hanno la possibilità di essere supportati dai genitori nello svolgimento dei compiti, sopratutto quando la mamma non parla la lingua italiana ed il papà è impegnato in lavori spesso faticosi e che comportano un lungo orario di lavoro. Infine, sia le mamme che i figli frequenteranno un modulo di educazione civica, in modo da essere introdotti alla Costituzione ed ai diritti e doveri principali della società dove hanno scelto di vivere. Bisogna sottolineare che una prima sperimentazione di questo progetto è stata realizzata con grande successo a Frosinone nell’anno scolastico 2011-2012. Inoltre il nostro modello è stato presentato con successo anche nel comune di San Daniele (Udine). Si tratta ora di rilanciare e rafforzare l’esperienza, estendendola anche al territorio romano ed oltre.

Gianluca Cantisani

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.