Una nuova fase per il volontariato del Friuli Venezia Giulia

Movità 23-2010 del 23 giugno

“Una nuova fase per il volontariato del Friuli Venezia Giulia”. Questo uno degli slogan ricorrenti negli interventi istituzionali ascoltati nella decima assemblea delle organizzazioni di Volontariato, celebrata alla stazione marittima di Trieste sabato 19 giugno.
Presenti circa 250 volontari in rappresentanza di circa 1100 sodalizi iscritti all’albo regionale delle associazioni di volontariato.
L’assemblea è stata presieduta dall’assessore con delega al Volontariato, Roberto Molinaro che ha introdotto i lavori presentando la realtà del volontariato regionale la cui azione è ”avvertita e attuale” nelle comunità grandi e piccole della regione: un mondo in continua evoluzione che in questi ultimi anni è cresciuto in quantità e qualità.
L’Assessore ha quindi ricordato l’impegno preso nella precedente assemblea di avviare un percorso partecipato di riforma della normativa regionale sul volontariato. A promuovere il disegno di legge è la stessa Giunta, che lo sottoporrà poi al Consiglio. Un tavolo tecnico è già al lavoro dallo scorso anno e si prevede di giungere a una prima bozza del testo entro l’estate. A quel punto sarà avviato, sul sito internet istituzionale della Regione, un dialogo con tutti i soggetti interessati: le associazioni potranno fornire suggerimenti, osservazioni e proposte sul nuovo disegno di legge, attraverso un forum telematico. Spetterà poi al tavolo tecnico fare sintesi dei contributi ricevuti.
Perchè il processo sia davvero partecipato, sarà importante realizzare almeno un momento di confronto tra volontari in cui potremmo discutere il testo finale per verificare il consenso del volontariato, approfondire eventuali visioni differenti e esprimere un orientamento condiviso.


La redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.