VOLONTARIATO IN PILLOLE: LA TALPA E LA GIRAFFA

Movità 36-2007 del 7 novembre

“Agire localmente, pensare globalmente”. Questo slogan, non nuovo, ha accompagnato per diversi anni la riflessione e l’azione di molti volontari. In fondo è una riproposizione, con altre parole, del più antico “Pensare in grande, agire in piccolo”. Questo “grande” diventa oggi immagine non solo dell’idealità e del sogno che vogliamo realizzare, ma anche della difficoltà e della sfida di avere una visione complessiva della realtà in cui ci troviamo ad agire.
Da una parte il “Radicamento”: mettere radici, incarnarsi in un territorio, in un paese, in un quartiere. Questa è una delle direttrici fondanti del nostro impegno di volontariato. Radicarsi vuol dire mettersi in ascolto di storie concrete, di persone, di volti. Vuol dire accogliere ed essere accolti in un luogo con la sua cultura, le sue abitudini, la sua organizzazione. Vuol dire condividere percorsi di presa di coscienza dei problemi, di ricerca di soluzioni, di progetti e scommesse per il futuro; significa farlo non “accademicamente”, ma piuttosto sulla strada, nella concretezza della vita di tutti i giorni. Vuol dire tessere legami tra persone, tra organizzazioni, silenziosamente, con pazienza: quei legami che rappresentano la ricchezza e il “capitale sociale” di una comunità.
Dall’altra parte siamo nella rete delle reti: radicati nella realtà ma come giraffe capaci di guardare lontano!
Sappiamo ormai che per essere efficaci, nel nostro agire da volontari, non possiamo esimerci da uno sguardo che va oltre il locale. Dobbiamo essere capaci di collegare informazioni e idee che riguardano la dimensione globale con le faccende del nostro piccolo orto.
Occorre quindi riuscire a tenere insieme il punto di vista della talpa e della giraffa! Occorre superare gli steccati che a volte tengono distante chi si occupa di volontariato sociale e chi si occupa di globalizzazione. Questi mondi si devono incrociare e contaminare a vicenda.

(tratto da La Talpa e la Giraffa:  per approfondimenti clicca )

La redazione di Info-MoVI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.